Lunedì, 04 Maggio 2009 01:00

ANGELO

ANGELO

 

Un’angelo,

è sceso
su un fiorito giardino,
dove i pittori,
non hanno colori di egual mistura,

L’aria pura di odori è satura,
è là, che palpita un cuore,
dove l’umano crede,
mentre la mente possiede
infiniti paradisi.

Dove il rispetto vola,
e alto s’infonde e si confonde,
con il pensiero più tenero e caro,
quello di voci sempre sentite,
oltre il silenzio.

E la cosa,
l’unica più tangibile,
è il più alto grido:
“Amore”



G.G.

Letto 442 volte
Altro in questa categoria: « RAMO DI QUERCIA LASS »