Preghiera per la guarigione interiore

Signore Gesù, tu eri lì con me quando ho cominciato ad esistere.

Tu mi hai chiamato all’esistenza.

Ti prego, guarisci tutto ciò che risale a quel momento particolare e che ha bisogno di guarigione. Vieni, signore Gesù.

Gesù, tu mi hai formato e tessuto nel grembo di mia madre e mi amavi allora proprio come mi ami ora. Gesù, guarisci ogni area in me che necessita di guarigione dal tempo in cui sono stato formato nel grembo di mia madre.

Signore Gesù, tu eri vicino a me al momento della mia nascita. Prendi in braccio quel bambino appena nato che ero e che, in un certo qual modo, ancora sono nel mio cuore. Confortami e consolami; tu hai voluto che io nascessi, vivessi e crescessi. Guariscimi adesso dal trauma della mia nascita, dallo shock che ho subito lasciando l’oscurità e il calore del corpo di mia madre per trovarmi, all’improvviso, in un ambiente pieno di luce, di rumori e di altre persone.

Gesù, guarisci le ferite e le cicatrici che io porto ancora nel profondo del mio cuore e che risalgono al momento della mia nascita e al periodo immediatamente successivo.

Gesù, ti ringrazio per gli anni della mia vita trascorsi a casa, prima di iniziare la scuola. Rivedo con l’immaginazione il luogo in cui vivevo allora, le varie stanze in cui giocavo, dormivo, mangiavo. E vedo te, Gesù, presente in ognuno di questi luoghi, che mi guardi, mi ami e ti prendi cura di me.

Signore Gesù, ti ringrazio e ti lodo per mio padre e mia madre o per coloro che li hanno sostituiti. Grazie per l’amore presente nei primi anni della mia vita.

Perdono mia madre per qualsiasi ferita mi possa aver causato, intenzionalmente o no, tramite le sue parole, i suoi gesti o il suo comportamento con me. Perdono mio padre per ogni volta che non è riuscito a mostrarmi affetto, a capirmi, lo perdono per aver stabilito dei traguardi che non ho potuto raggiungere o per essersi aspettato troppo da me.

Signore Gesù, tu eri con me quando ho cominciato la scuola elementare. Ricordo il primo giorno di scuola, le aule, i corridoi, il cortile. E vedo te, Gesù, lì con me, a scuola, che mi guardi con amore, mi comprendi e mi difendi quando gli altri sono aggressivi.

Gesù, anche tu sei cresciuto. Anche tu hai attraversato questi momenti; guarisci le ferite che ho ricevuto nella mia vita durante quegli anni e che sono molto dolorose. Il mio cuore è stato spezzato: Gesù, guariscilo.

Ho sofferto nel periodo della pubertà : non capivo i cambiamenti che avvenivano nel mio corpo e nelle mie emozioni; non sapevo come agire; qualche volta mi sono sentito uno stupido, e mi sono anche comportato come tale. Ho peccato, ma so che tu mi perdoni. Guariscimi. Ho sofferto a causa dei miei fallimenti nell’ambiente della scuola e nei rapporti con i miei coetanei, non sono stato in grado o non ho voluto soddisfare le aspettative degli adulti: ho peccato contro me stesso e contro gli altri; spesso ho fallito nell’assumermi le mie responsabilità . Gesù, tu eri presente in quegli anni difficili della mia vita. Guarisci quelle ferite che rimangono, forse sascoste, nel mio cuore e che oggi sono la causa di problemi nella mia vita.

Signore Gesù, nella mia vita da adulto sono stato molto ferito. Ti prego, fammi ricordare ora i traumi che ho subito e le persone che li hanno causati. Mostrami le pene che devo affidare a te e le persone che mi chiami a perdonare affinchè tu possa guarirmi. Aiutami a visualizzare ognuna di queste persone con la mia immaginazione: voglio abbracciarle e dire loro "Ti perdono". Aiutami a vedere anche te Gesù, che abbracci entrambi e mi doni la grazia di perdonare. Gesù, guarisci i miei ricordi dolorosi.

Gesù, so che mi ami. Sono un peccatore e tu mi perdoni con il tuo amore incondizionato, perfetto e personale. Tu mi ami non malgrado io sia peccatore, ma in parte a causa di ciò. Tu porti la tua compassione nella mia vita, una parte integrante del tuo amore per me. Tu sei venuto per i peccatori, hai preferito sederti a tavola con le prostitute e i traditori; tu cercavi i peccatori per renderli tuoi discepoli. Guarisci la radice del mio peccato ricorrente. Signore Gesù, metto nelle tue mani qualsiasi mio problema interiore. Mi affido completamente alla tua misericordia perché tu possa guarire qualsiasi depressione, ansia o ferita del cuore e ti chiedo di farlo.

Gesù, ti consegno ogni senso di colpa per i peccati passati, che ho già riconosciuto e per i quali ho già chiesto perdono. Io so che mi hai perdonato. Accetto il tuo perdono, il tuo amore pieno di compassione e di misericordia per me. Perdono anche tutte quelle persone coinvolte nei miei peccati o che, forse, mi hanno spinto a peccare. Le perdono e ti chiedo di guarire le ferite che quei peccati mi hanno provocato. Signore, ti do le mie paure. Ti prego, guariscimi da ogni paura irrazionale: la paura degli altri, la paura delle persone dell’altro sesso, la paura del buio, la paura degli animali.

Guariscimi, Gesù, dalla paura di ciò che gli altri possono pensare di me e dalla paura del fallimento. Grazie, Gesù, per la potenza del tuo amore che mi risana.

P. Robert Faricy

 

Letto 3965 volte Ultima modifica il Lunedì, 15 Maggio 2017 11:23